Tu sei qui: Home Uffici Caritas Attività Area immigrazione Progetto Babele

Progetto Babele

…da dove siamo partiti

(progetto territoriale - info@caritaspescara.it)

Il Comune di Montesilvano rappresenta, nella regione Abruzzo, uno dei centri maggiormente caratterizzati dalla presenza di diverse comunità di immigrati. I migranti, infatti, presenti in alta percentuale sono in costante crescita, soprattutto a livello scolastico. È necessario considerare anche il cospicuo numero di famiglie rom, stanziali da molte generazioni, cittadini italiani a tutti gli effetti, che vivono in città.

Le difficoltà dei migranti nell’orientarsi ed agire in una nuova società, dei propri figli nell’ambientarsi nelle scuole che li accolgono, delle famiglie rom di aprirsi al territorio in cui risiedono stabilmente e di sensibilizzare la popolazione autoctona ai cambiamenti del tessuto sociale, impongono un impegno concreto di mediazione interculturale per una reale via dell’integrazione.

La mediazione culturale risulta essere una delle risorse indubbiamente utili ed efficaci per sciogliere i nodi, superare gli ostacoli, e prevenire le difficoltà quotidiane che si frappongono alla relazione e all’incontro tra persone di diverse culture. È importante sottolineare che la dimensione specifica della mediazione è rivolta proprio ad entrambi gli elementi di questa relazione; essa rappresenta un ponte tra l’autoctono e lo straniero per facilitare la reciproca comprensione: aiuta lo straniero a comprendere i codici, le regole e le convenzioni della cultura italiana, ma al tempo stesso aiuta il cittadino italiano, insegnante e/o operatore dei servizi, a comprendere abitudini, usanze, difficoltà della persona straniera.

…perché

Comprendere i bisogni dei neo cittadini e agire efficacemente, attraverso una metodologia strutturata, per facilitare l’orientamento e la giusta fruizione dei servizi territoriali, nonché la reciproca comprensione tra i minori nelle scuole, tra famiglie e scuola, offrendo mediazione linguistica e interculturale.

…con chi

Minori in età scolare e adulti stranieri e rom residenti nel Comune di Montesilvano.

...attraverso

Il progetto Babele è finanziato dal Comune di Montesilvano. Il servizio di mediazione interculturale scolastica è gratuito ed accessibile tramite segnalazione dei docenti. A scuola gli alunni immigrati e rom con problematiche scolastiche o d’integrazione sociale vengono presi in carico e seguiti durante l’anno scolastico attraverso laboratori di comunicazione in lingua italiana, laboratori di supporto allo studio, laboratori interculturali rivolti alle intere classi. Su richiesta è inoltre possibile garantire la presenza dei mediatori interculturali ai colloqui tra insegnanti e genitori. Inoltre, presso l’azienda speciale per il Servizi Sociale del Comune di Montesilvano è attivo uno sportello immigrati, gratuito e direttamente accessibile ed offre orientamento ai servizi presenti sul territorio, consulenza su disbrigo pratiche e mediazione interculturale.

Nell’anno 2013 le scuole hanno segnalato 181 alunni, il servizio ha valutato che tra questi avessero reali esigenze di mediazione interculturale 139 bambini, i quali sono stati presi in carico. Questi bambini hanno nazionalità molto disparate, di seguito li abbiamo raggruppati per aree geografiche di provenienza. Netta è la prevalenza di bambini dei paesi dell’est.

Non ci sono attualmente criteri su cui effettuare la ricerca. Aggiungili usando la scheda "criteri".