Tu sei qui: Home Uffici Caritas Attività Area inclusione socio lavorativa Romondo

Romondo

progetto territoriale - info@caritaspescara.it

…da dove siamo partiti

La Città di Pescara e di Montesilvano sono caratterizzate fortemente dalla presenza di comunità Rom stanziali da parecchi anni. La Caritas dal 2010 ha attivato sul territorio il progetto “RoMondo” al fine di conoscere in maniera più approfondita la situazione della comunità rom attraverso una analisi del contesto e dei bisogni, nonché al fine di promuovere una maggiore integrazione socio-lavorativa delle persone rom. La comunità rappresenta, a tutt’oggi, un gruppo etnico a parte, separato dalla cultura maggioritaria da anche pregiudizi e stereotipi reciproci.

…perché

Il progetto Romondo, con il suo servizio, cerca di garantire il potenziamento scolastico dei bambini e ragazzi Rom, favorendo l’integrazione e la prevenzione dei fenomeni di dispersione e abbandono scolastico attraverso progetti all’interno delle scuole elementari e medie; favorisce, con il gioco e quindi la produzione creativa, lo sviluppo del bambino in tutti i suoi aspetti: cognitivo, affettivo e sociale attraverso la cura e la gestione di alcuni oratori parrocchiali; favorisce l’inserimento lavorativo di giovani Rom; monitora sul territorio di Pescara-Montesilvano le condizioni di vita sia dei Rom stanziali che dei nuovi flussi migratori provenienti soprattutto dall’Est-Europa; favorisce la creazione di momenti di confronto su problemi e soluzioni tra le comunità Rom e le culture maggioritarie che condividono i medesimi spazi.

…con chi

Il progetto è rivolto a tutti i componenti delle comunità Rom dell’area metropolitana di Pescara-Montesilvano, a partire dai bambini fino ad arrivare all’età adulta, passando per adolescenti e giovani.

…attraverso

Gli operatori  e i volontari del progetto RoMondo nel 2013 hanno realizzato e gestito le seguenti attività:

  • 2 oratori parrocchiali costituiti da doposcuola e centro ludico-ricreativo per bambini e ragazzi in età scolastica;
  • progetti interculturali per scuole elementari e medie;
  • inserimento lavorativo di 2 giovani adulti nel settore agricolo e commerciale;
  • monitoraggio delle comunità Rom attraverso contatti diretti e in sinergia con altri soggetti e servizi che ne vedono la presenza come parrocchie, mensa Agape, dormitorio e servizi sociali;
  • realizzazione di Open Space Technologies (O.S.T.) nell’ambito di realtà parrocchiali del territorio coinvolto che convivono con la presenza delle comunità Rom.

Il numero totale dei bambini coinvolti nel 2013 nei laboratori interculturali è 182 di cui 108 appartenenti all’Istituto comprensivo Ignazio Silone di Montesilvano (PE) e 74 appartenenti all’Istituto comprensivo Fermi Foscolo di Pescara.

 

RoMondo_Manuale buone prassi_cop.jpg

Scarica qui il pdf del Manuale delle buone prassi

Non ci sono attualmente criteri su cui effettuare la ricerca. Aggiungili usando la scheda "criteri".