Tu sei qui: Home Uffici Catechesi Week-End Biblico - 7 e 8 Novembre 2015 Il tema, il metodo e il testo biblico di riferimento

Il tema, il metodo e il testo biblico di riferimento

Sarà lo stesso testo biblico ad essere studiato e pregato nel week-end da ciascun gruppo di laboratorio, perché è importante accostare la Parola da entrambe le prospettive al fine di averne una comprensione fedele

Il tema

Il tema del cammino che tracceremo con i week-end biblici in questo anno pastorale 2015-2016 non poteva che essere quello della misericordia, dal momento che il nostro Papa Francesco ha indetto l'Anno Giubilare della Misericordia.

Ci introdurrà nel tema un primo intervento di padre Roberto Di Paolo e poi lavoreremo su un testo unico.

Ci avvicineremo a questo unico testo ora attraverso la preghiera della Lectio Divina (nel laboratorio a cura di don Nando Pallini), ora attraverso lo studio pratico di ermeneutica (nel laboratorio a cura di padre Roberto Di Paolo).

Alcuni aspetti conclusivi sul tema saranno puntualizzati da don Nando Pallini in un suo intervento di chiusura domenica mattina.

Il metodo

Il metodo che sarà utilizzato è assolutamente interattivo, orientato a far maturare competenze pratiche per una autentica crescita personale e una possibilità di utilizzazione pastorale.

Il testo biblico di riferimento (Luca 7,36-50)

36 Uno dei farisei lo invitò a mangiare da lui. Egli entrò nella casa del fariseo e si mise a tavola. 37 Ed ecco, una donna, una peccatrice di quella città, saputo che si trovava nella casa del fariseo, portò un vaso di profumo; 38 stando dietro, presso i piedi di lui, piangendo, cominciò a bagnarli di lacrime, poi li asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva di profumo. 39 Vedendo questo, il fariseo che l’aveva invitato disse tra sé: «Se costui fosse un profeta, saprebbe chi è, e di quale genere è la donna che lo tocca: è una peccatrice!». 40 Gesù allora gli disse: «Simone, ho da dirti qualcosa». Ed egli rispose: «Di’ pure, maestro». 41 «Un creditore aveva due debitori: uno gli doveva cinquecento denari, l’altro cinquanta. 42 Non avendo essi di che restituire, condonò il debito a tutti e due. Chi di loro dunque lo amerà di più?». 43 Simone rispose: «Suppongo sia colui al quale ha condonato di più». Gli disse Gesù: «Hai giudicato bene». 44 E, volgendosi verso la donna, disse a Simone: «Vedi questa donna? Sono entrato in casa tua e tu non mi hai dato l’acqua per i piedi; lei invece mi ha bagnato i piedi con le lacrime e li ha asciugati con i suoi capelli. 45 Tu non mi hai dato un bacio; lei invece, da quando sono entrato, non ha cessato di baciarmi i piedi. 46 Tu non hai unto con olio il mio capo; lei invece mi ha cosparso i piedi di profumo. 47 Per questo io ti dico: sono perdonati i suoi molti peccati, perché ha molto amato. Invece colui al quale si perdona poco, ama poco». 48 Poi disse a lei: «I tuoi peccati sono perdonati». 49 Allora i commensali cominciarono a dire tra sé: «Chi è costui che perdona anche i peccati?». 50 Ma egli disse alla donna: «La tua fede ti ha salvata; va’ in pace!».