Tu sei qui: Home Uffici Famiglia Spiritualità coniugale-familiare ...il più bel CANTICO...

...il più bel CANTICO...

...il più bel CANTICO...
raccolta dei Cantici costruiti dalle coppie che hanno partecipato ai week end esperienziali sul Cantico dei Cantici

CANTICO DEI CANTICI – GIULIANOVA 2017

Da lontano ho visto una luce…

seguendola ho trovato un corpo.

I tuoi capelli sono vele spiegate,

il tuo viso un porto sicuro dove stare,

la mia ancora.

I tuoi occhi sono le stelle del cielo che conducono i marinai in salvo…

quel tuo primo sguardo alla ricerca di me mi diede i brividi,

come un plettro che suona armoniose melodie

anche su una chitarra stonata.

Quando sfioro le tue guance con le mie

muschio selvatico, profumato sento.

Le tue labbra morbide e golose

sono il mio nutrimento vitale.

Il tuo sorriso spontaneo mi rende felice e ricco,

la tua voce suadente giunge alle mie orecchie come una sonata di Chopin

Il tuo petto è un guanciale che mi fa riposare dopo giorni di guerra.

I tuoi abbracci sono corazze:

indistruttibili, protettive

che danzano la nostra storia insieme,

le tue braccia il posto migliore da abitare,

le più robuste mura di cinta.

I tuoi seni sono cotone fresco sul mio petto:

mi aggrapperò ai tuoi seni per salire alla tua bocca

e riempire i miei polmoni…

lì pianterò il mio cuore.

Le tue mani sono come perle preziose

che hanno una dolcezza unica che si chiama carezze.

Mio amato,

sei la mia pietanza preferita:

mi sazi, mi rendi felice

e non vedo l’ora di assaporarti ancora.

Le tue curve sono fatte per essere percorse,

la tua voce come ninna nanna

che accompagna anche le notti più buie.

Le tue natiche, sintesi di perfezione,

dove l’immaginazione prende piede.

Le tue gambe, forti come un monte,

stabilizzano il cammino.

Ti percepisco in tutto quello che sei

e quando tocco il tuo corpo

arrivo alla tua anima.

Le nostre menti, grazie ai nostri corpi,

volano su un’altra dimensione:

lasciati attraversare dai miei raggi di sole,

dalle mie debolezze…

io mi lascerò attraversare dai tuoi bui,

dal tuo passato.

Tu non lo sai, ma sei comunque

Il mio miracolo quotidiano.

La nostra forza… boh…

la chiamano amore.

Eri come un frutto nato da un fiore appena sbocciato…

non sei più fiore, frutto

ma monumentale tempio.

Con te ho creato il nostro film,

poco perfetto, poco scenografico

ma profondamente vero.

 

 

CANTICO DEI CANTICI – CERCHIARA 2016

 

MIO AMORE MIO,

SEI IL MIO AMORE BELLO!

COME ALBERI DI CILIEGIO CRESCIAMO INSIEME.

TI GUARDO E VEDO UNA ROCCIA SCOLPITA.

IL TUO CORPO FORTE, FERMO, COME UNA PAGNOTTA DI PANE APPENA SFORNATA,

COME LA SABBIA CALDA DEL MARE, COME UNO SCUDO CHE MI PROTEGGE,

UN FUSTO PER ME CHE GENERA RIPARO.

HO INCONTRATO TE, BELLA E TRASPARENTE.

LA BELLEZZA DEL TUO VISO E’ PARAGONABILE ALL’AMPLESSO DEGLI AMPLESSI.

I TUOI CAPELLI SOTTILI COME I VICOLI DI NAPOLI,

I TUOI RICCIOLI COME IL MARE DOPO LA TEMPESTA.

AMO I TUOI OCCHI DA DONNA E IL TUIO SGUARDO DA BIMBA!

I TUOI OCCHI SONO COME MORE SUCCOSE,

COME PIETRE PREZIOSE ,

PERSEVERANTI CUSTODISCONO IL TESORO CHE OSSERVANO.

NEI TUOI OCCHI, SCURI E PROFONDI, STELLE CENTENARIE LUMINOSISSIME E

SATELLITI VAGABONDI.

SFIORARE IL TUO VISO BIANCO COME IL LATTE E’ ACQUA PURA SULLE FERITE.

LE TUE GUANCE, MORBIDA CULLA DELLE MIE, PAFFUTE E COLORATE.

LO SPAZIO TRA IL TUO COLLO E LA TUA SPALLA: PORTO SICURO IN CUI APPRODARE.

LE TUE BRACCIA MI ACCOLGONO, SONO FINESTRE APERTE SU UN ORIZZONTE BELLISSIMI;

SONO COME UN’ARMATURA CHE IO INDOSSO AD OGNI ABBRACCIO!

LE TUE MANI, DELICATE E FORTI, PASSANO SUL MIO CORPO COME SU UNA TASTIERA;

SONO STRUMENTI D’AMORE SU DI ME, ACCOGLIENTI E LEGGERE.

IL TUO TOCCO COME PIUME,

L’ECO DELLA TUA VOCE COME RICOMPENSA.

IL TUO RESPIRO: OSTRO PREGNO DI UMORI.

LE TUE LABBRA SONO COME DUNE, SOFFICI COME LE SETE PIU’ PREGIATE,

MA PENETRANTI COME UN VENTO FREDDO.

LA TUA VOCE PUO’ ESSERE SOAVE O SFERZANTE.

LE TUE GAMBE, FORTI E VELOCI, SONO CAPACI DI RINCORRERE UNA STELLA IN CIELO.

DANZA, MIA SPOSA!

LA TUA PRESENZA INTERIORE DIVENTE IL MIO SPAZIO.

SENTO IL TUO CORPO, SENTO IL TUO CUORE BATTERE COME LE CAMPANE

NEL GIORNO DI DOMENICA!

IO, STESA, HO SETE DI TE!

IL MIO CUORE SUSSULTA OGNI VOLTA CHE INCONTRA IL TUO SORRISO.

LE TUE CURVE ARMONICHE FANNO CRESCERE IN ME IL DESIDERIO;

LE TUE CHIAPPE SONO DEI MORBIDI CUSCINI.

RIESCO A SENTIRE L’ASSORDANZA DEL SILENZIO NEL BOATO DI QUESTA BATTAGLIA,

LA VITA CHE SI DONA, L’AMORE CHE FA TREMARE.

PRENDIMI COME NIDO A RIPARO DEI TUOI RAMI

ED ENTRA NELLE MIE VISCERE COME L’ACQUA PENETRA NELLA TERRA!

PER ME TU SEI COME UN VULCANO,

IL TUO PROFILO VEDE LA LUCE DEL MATTINO!

FARO’ CHE IL NOSTRO AMORE SARA’ IL POSTO MIGLIORE DOVE ABITEREMO.


 

 

 

CANTICO DEI CANTICI – CERCHIARA 2015

 

Bella sei e dolce per la mia bocca,

amarti come so forse non basta!

Ti parlerò di me come se non fossi stato mai lontano.

Le tua mani solleticano la mia anima congelata nel torpore di una vita qualsiasi: voglio lasciare la periferia della mia vita!

Il tuo corpo cornice dove posso disegnare e colorare.

Il tuo collo come una distesa pianeggiante su cui passare e ripassare come una moto ad andatura costante.

Ha degli occhi stupendi, il principe mio,

innocenti come gli occhi di un cerbiatto; come luce accecante brillano

nel buio. Facili da amare, impossibili da dominare!

La vista della tua pelle è una cascata di acqua pura, per me

naufrago assetato.

Le tua guance morbidi cuscini di velluto; labirinto sicuro i tuoi capelli.

Io amo le tue dita confusamente vibranti,

tocco leggero che disegna intensamente il ritmo del cuore;

dolci e armoniose le tue mani che mi danno pace.

La tua bocca come calice di vino rosso da assaporare.

Dolci come lo zucchero e densa come il vino fermo, le tue labbra

sono pesche prelibate.

Le tue braccia come un focolare sempre acceso;

il tuo corpo sembra avvolto da petali di rosa;

il tuo odore mi inebria lavanda, pompelmo, menta e bergamotto.

I tuoi seni morbidi come nuvole che avvolgono le cime dei monti;

Il tuo petto il mio luogo preferito.

I tuoi fianchi sinuosi e accoglienti rendono i miei abbracci

solide e calde unioni.

Accolgo te mentre le tue mani affusolate stringono le mie.

Dalla fusione dei nostri corpi nasce la perfezione.

Come un abisso che nasconde perle, mi trascini fuori dalla mia notte.

Ti ho visto stamattina ed eri bello come il sole.

Accompagnami a danzare...sei la mia metà ma ti voglio intero!

 

CANTICO SPOSI CERCHIARA 2014

BELLA, L’AMORE MIO, BELLA

CURIOSO E DESIDEROSO DI ESPLORARTI,

DEL TUO CORPO TUTTO MI PIACE, ANCHE LADDOVE TU

NON TE NE FAI CAPACE.

COME UN BACIO SULLE LABBRA ARSE DI SETE CHE LENISCE E CURA LE MIE PAURE E FERITE,

LE NOSTRE BOCCHE RESTANO UNITE IN UN ETERNO BACIO.

BACIO LE TUE LABBRA E MI SAZIO.

LABBRA CARNOSE COME UNA SUCCOSA PESCA DALLA QUALE MI DISSETO.

IL TUO SORRSO HA ILLUMINATO UN RAGGIO DEL MIO CIELO.

LASCIA CHE LE MIE MANI ACCAREZZINO LE TUE,

IL TUO ABBRACCIO MI AVVOLGE,

LE TUE SPALLE SONO ROCCIA DA SCALARE,

LA TUA PELLE METTE SEMPRE PROFUMO DI AMORE.

MIO AMATO, AVVOLGIMI, RICOPRIMI DEL PROFUMO DELLA TUA PELLE

AFFINCHE’ IL TUO ODORE INEBRI LA MIA VITA.

CON IL TUO SGUARDO CHE SI APRE SU DI ME,

TRAVOLGIMI COME PIOGGIA SULLA TERRA ARSA.

I TUOI OCCHI UNIONE DEL MARE DI SMERALDO NEL CIELO DI ZAFFIRO.

LE TUE DOLCISSIME RUGHETTE INTORNO AGLI OCCHI SONO LE TEMPESTE

CHE NON FANNO DISCRIMINAZIONI, SEGNO DEL TEMPO CHE TRASCORRIAMO INSIEME.

BACIARE IL TUO COLLO, ACCAREZZARE I TUOI FIANCHI E LE TUE FORME.

E SE MI CHIEDI “SONO INGRASSATA?” IO TI RISPONDO “ FINISCILA, SEI UNA FATA”.

IO E TE UNITI CON L’ENTUSIASMO DI UN BAMBINO

IN UN SOGNO VISTO MA MAI RACCONTATO.

 

week end - anno 2013

Poi tu…

cuore del mio cuore semplicemente sei.

Amo ogni singolo tratto di te

che di giorno contemplo e di notte sogno.

Nelle linee del tuo corpo, amato, stretto, posseduto

eccomi: mi do a te fiduciosa.

La tua pelle su di me è come un profumo speziato

il tuo calore come casa

nelle tue braccia sono al riparo

mi avvolgono come un piumone d’inverno.

Abbracciati e nudi come gli ultimi sopravvissuti

cerchiamo la tenerezza

finché i nostri corpi da due divengono uno

e danzano in complicità.

I tuoi baci sono come fiocchi di neve

impazientemente li attendo

delicati, umidi, dissetanti, appaganti.

La tua bocca mi droga,

è il calice con il quale inebriarmi.

Dolce amore dell’anima mia

il tuo sorriso è come una giornata di sole

amo le tue gote che sono come nuvole arrotondate

il tuo capo come vulcano in eruzione

con colori rosso fuoco e arancione mandarino.

Sei tutta per me!

Il mio sguardo viene catturato dai tuoi occhi

occhi pieni di luce

luce raggiante, ostinata e fiera

sono come l’alba

sono fari  che mi guidano,

che mi gridano la scelta della nostra via.

La tua risata mi scioglie

come cioccolato in bocca.

Le tue mani sono i rami di una quercia

il mio caldo nido.

Il tuo corpo per me è stato e sarà

profumo di emozione,

sei riuscito a farmi vedere

i tanti colori che non conoscevo.

Grazie amore mio

per tutte le volte

che riusciamo a salvarci insieme

e così inondiamo il mondo.

 

week end - anno 2012

 

Cercavo la felicità,
tu c’eri ma non ti vedevo,
ora ci sono e ti vedo.

Ti ho cercato e ti ho trovato
e non voglio più perderti.

Ti vedo sempre
ma quando ti guardo mi sorprendi!

Sei tu, amato mio, che hai acceso il mio amore,
abiti in me da sempre,
i tuoi gesti raccolgono ciò che le mie mani lasciano cadere.

Come sono belli i nostri sorrisi,
il tuo sguardo intenso illumina ogni notte.

I tuoi occhi come stelle,
inebriante é l’odore dei tuoi capelli.

Quando ti bacio la tua bocca brucia la mia,
il tuo respiro é aria che mi permette di respirare,
il tuo abbraccio, sicuro, forte mi cinge.

La tua pelle amore mio, come seta,
tu, tatuaggio indelebile.

Il tuo corpo é la mia vigna,
una continuazione del mio essere.

Sinuose le linee dei tuoi fianchi, quali geometriche traiettorie
disegnate da farfalle.

Le tue gambe forti e muscolose sono belle da toccare.

I nostri piedi che a fine giornata s’incrociano nel letto
ricordano i nostri cammini che si sono incontrati.

Mi viene voglia di donarmi a te,
curiosi cuori esplorano musiche d’amore
e i nostri corpi danzeranno nuovi
per poi risvegliarsi accanto abbracciati.

Sei per me la stella che indica il cammino,
spiaggia assolata e calda dove la mia anima trova approdo.

Ti amo più di tutti i fili d’erba dei prati,
ti difendo, ti proteggo.

Sei la felicità della mia vita.

Sole, sempre.

Il nostro amore é la nostra vita
in un vortice che non ha mai fine.

 

week end - anno 2011

Fammi ascoltare la voce che non si sente

tu che mi hai guardato nel profondo

e hai trovato il mio cuore nascosto.

Ora le note del tuo cuore mi fanno danzare,

non c’è musica più bella di te!

Il mio corpo si scalda,

le mie mani raccontano amore infinito,

infiniti come il cielo i tuoi occhi.

Le nostre labbra sono gemelle,

la mia sete d’amore è colmata.

Tu sei vulcano che brucia nel mio cuore,

mia amante e confidente.

Le tue braccia possenti mi avvolgono,

le tue spalle per me un rifugio,

la mia casa sei tu.

I tuoi fianchi belli, pieni di vita,

un profumo contagioso i nostri figli.

Mi sconvolgo davanti al tuo cuore:

i tuoi abbracci sono balsamo per le mie ferite,

non ho più sete né fame.

I nostri corpi si incastrano perfettamente,

il tuo bacio mi trasforma,

il tuo sorriso mi scioglie.

Che dono grande mi ha fatto il signore di te,

o mio amato!

Tramite te ho capito

che Dio mi ama sul serio.

 

week end - anno 2010

La tua presenza nella mia vita è un dono inestimabile, la mia vita si completa in te.

Il tuo profumo riempie il mio respiro, la tua bellezza colma il mio sguardo,

le tue forme guidano le mie carezze, la tua voce è musica per il mio ascolto.

Lo splendore, la luminosità ed il tepore del sole impallidiscono davanti alla tua immensa bellezza.

In un abbraccio intimo e imperfetto, a te o Dio, si innalza la nostra preghiera.

I cuori vicini… un battito unisono… accelerato… rispecchia l’amore che tu mi hai donato!

Gli occhi tuoi sono come due stelle che brillano, mi hai inebriato coi profumi della tua femminilità.

I nostri corpi sono il tempio di Dio, io sono per te e tu sei per me, non mi vergogno, ti amo.

Il contatto tra i nostri corpi è come una soave danza ballata sulla più dolce melodia.

Stringimi e accarezzami ogni giorno.

Le tue labbra dolci riempiono di sorriso, gioia, amore la nostra casa, io mi perdo nelle tue labbra.

Il tuo sorriso è il pane che mi sfama tutti i giorni.

Il tuo morbido collo, profumato di buono, lo bacerei all’infinito.

Le tue mani come carezze morbide e rassicuranti, stringono forti le mie e mi guidano alla scoperta di te.

Un tuffo tra i tuoi capelli, li accarezzo… il tuo corpo è come cibo che mi sfama, come acqua che mi disseta.

Io desidero te come il deserto desidera l’acqua.

Sei lo scrigno della mia anima, sei tutto il mio cuore, difficile da esprimere con le parole…

Presenza discreta e attenta che mi accompagna nel meraviglioso cammino della vita.

Prendiamo il largo e gettiamo ancora le nostre reti nel mare della vita.

Il nostro amore è così grande e così forte, così unico!

Faccio, mi cullo nell’attesa di te…

Vorrei stare sempre con te per godere della bellezza infinita che sai donarmi.

La gioia di vivere mi riempie il cuore, tutto quello che conta per me sei tu, amore!